Come E' Nata L'Idea

Prima di iniziare la fase di allestimento della II Edizione del Padova Metal Fest, vista la necessità di essere sempre presenti anche per sorvegliare tutto il materiale presente Angus e Davide Ragana, vista la location che lo permette pensano bene di passare i giorni del Festival in tenda nel boschetto antistante l’Area dello Show. Al temine dello stesso nasce la voglia e l’idea di ripetere anche l’anno successivo l’esperienza di Free Camping.

L'Evoluzione del Free Camping

Alla III Edizione il numero di tende dei membri dello Staff e Collaboratori inizia a popolare l’area e ad incuriosire anche i partecipanti al Festival che iniziano ad informarsi sulla possibilità di sostare anche loro durante le giornate della manifestazione. 

Giunti alla IV edizione e visto l’interesse del pubblico a potersi fermare per la notte in puro stile Free Camping, i membri dello Staff e relativi Collaboratori iniziano a pensare a come migliorare lo stesso. Per la prima volta si inizia a delimitare l’area ritenuta più idonea per il piantare le proprie tende. Iniziano ad arrivare alcune tende di spettatori che si aggregano ai membri dello Staff e vari Collaboratori.  Il Padova Metal Fest Free Camping sta diventando un evento nell’evento, infatti la notte post show si anima di chiaccherio e voglia di fare tardi in compagnia di nuovi e vecchi amici. Da questa edizione il Festival viene targato come il “Festival Che Non Dorme Mai !”, proprio per l’intensa attività post Show. 

Dalla V Edizione il Free Camping è una realtà del Padova Metal Fest e diventa punto di attenzione dello Staff. L’ Area del Free Camping aumenta la propria estensione e fa la sua comparsa il primo prototipo di Doccia. Il numero di tende presenti continua ad aumentare e le notti sempre più vitali.